Alghero 5 Tips

Ciao a tutti i traveler e travelettes, eccomi tornata e come non potevo iniziare parlando della mia cara Sardegna dopo mesi di lontananza?!

Da poco ho fatto una toccata e fuga nella città di Alghero, ubicata esattamente nella costa nord-occidentale della Sardegna.

Schermata 2018-03-19 alle 17.17.45

E’ una città molto particolare e unica nel suo genere, si ha la sensazione di trovarsi nella catalogna spagnola, non per altro viene chiamata anche Barceloneta (la piccola Barcellona).

Quello che si nota subito appena arrivati sono le mura che circondano la città, molto suggestive, per non parlare del suo stile gotico-spagnolo che a parer mio affascina molto.

Ecco 5 cose che vi consiglio di fare assolutamente ad Alghero:

  1. Perdersi nelle vie del centro storico 

Tra i suoi vicoli labirintici e le piazze si riesce a cogliere la bellezza della città, il centro storico se pur piccolo è la parte più affascinante; si può fare una passeggiata tra i vari negozietti, ammirare le vetrine delle gioiellerie cariche di corallo rosso (è conosciuta infatti come Riviera del corallo) o semplicemente  sedersi in un bar  tra le pareti color miele.

dyuvUrODTe+7V6py2aGaAA

2. Le torri e i bastioni 

La città, come detto prima, è circondata dalle mura che la proteggevano un tempo dai nemici, son presenti quindi le annesse torri (Torre di Porta Terra, Torre di San Giovanni, Torre di Sulis, Torre di San Giacomo, Torre della Polveriera, Torre di Sant’Elmo e Torre di Garibaldi) molte belle e interessanti da vedere. I bastioni sul mare son di epoca catalano-aragonese e da Piazza Sulis son dedicate ai più famosi navigatori da Colombo a Magellano.

QauKI9sXTZOj++jaWcjpaQ

3. Cattedrale di Santa Maria

 Nel centro storico potrete trovare, in piazza duomo, la cattedrale della città; beh che dire , se amate il gotico, ne rimarrete stupiti.

Schermata 2018-03-19 alle 18.24.08

4. Focaccieria Milese & Bogamarì

Vi suggerisco di provare la focaccia del Bar Milese, secondo me ormai è tappa obbligatoria. Si trova difronte al porto, sappiate solo che la fila ne vale la pena; ma anche la sagra del riccio (Bogamarì in catalano) che ha luogo nel mese di marzo è un occasione per gustare una buona pasta ai ricci freschi.

Schermata 2018-03-19 alle 18.40.10

5. Il tramonto 

Il tramonto che si può ammirare ad Alghero è spettacolare sia sul lungomare che ai bastioni  è tappa obbligata anche questa.

Quando ammiro la meraviglia di un tramonto o la bellezza della luna, la mia anima si espande in adorazione del Creatore.
(Gandhi)

IMG_6276

 

E voi ci siste stati? Quali sono le vostre 5 cose che fareste?

A presto,

CM

“to travel is to live”

 

 

My Top Travel Movies

Ciao a tutti i traveler e travelettes,

vi voglio proporre la mia top list dei film che riguardano, l’avventura, il viaggiare e lo scoprire, spesso questi travel movies si rivelano più profondi di quello che si possa pensare, a me personalmente alcuni hanno fatto riflettere molto. Da non dimenticare il fatto che, per chi ama viaggiare, servono come input per magari intraprendere una nuova avventura.

Ecco qui :

  1. WILD (2014, drammatico/biografico)

    Solitario e selvaggio viaggio di una ragazza che decide di attraversare il Pacific Crest  Trail.locandina

  2. INTO THE WILD (2007, drammatico/biografico)

    Per sfuggire ad una società consumista e capitalista, Christofer McCandless viaggia per due anni negli Stati Uniti e nel Nord del Messico. into-the-wild-author-jon-krakauer-and-famed-mountaineer-conrad-anker-zynphV-quote

  3. IL CAMMINO PER SANTIAGO (2010, drammatico/avventura)

    Questo film nasce con l’idea di omaggiare e promuovere il cammino di Santiago, il pellegrinaggio verso la chiesa di Santiago de Compostela in Spagna, attraverso una storia commuovente e toccante a mio parere. locandina-2

  4. TRACKS -ATTRAVERSO IL DESERTO- (2013, drammatico/biografico)

    Robyn Davidson attraversa il deserto australiano con 4 dromedari e il suo cane seguita da un fotografo della National Geographic che immortala la sua impresa. tracks_ver2_xlg

  5. THE WAY BACK (2010, drammatico/azione)

    Ambientato negli anni 40, sei uomini fuggono da un gulag e precorrono un faticoso viaggio percorrendo la ferrovia transiberiana, il deserto Gobi, Russia, Mongolia fino ad arrivare in India. The_Way_Back_Poster

  6. ON THE ROAD (2012, drammatico/avventura)

    Viaggio attraverso l’America on the road, ambientato nel dopoguerra in uno stile puramente selvaggio.On_the_Road_FilmPoster

  7. MANGIA PREGA AMA (2010, drammatico/romantico)

    Dal desiderio di allontanarsi da tutto una donna intraprende un viaggio intorno al mondo (India, Italia, Indonesia).

    locandina-3

     

  8. I SOGNI SEGRETI DI WALTER MITTY (2013, fantastico/drammatico)

    Principalmente un road movie dove Walter, impiegato della rivista Life, si trova a dover viaggiare alla ricerca di un fotografo della rivista in Groenlandia, Islanda, Himalaya. 49618

CM

“to travel is to live”

instagram: cuoretravel

TRIP IN LONDON: 10 luoghi da vedere

Ciao a tutti i traveler e travelettes,

Son stata a Londra per 4 giorni per un piccolo viaggio tranquillo, vi mostro quali secondo me siano i luoghi da vedere assolutamente se non ci siete mai stati oppure avete pochi giorni.

  1. 1) Hyde Park a KensingtonIMG_5075

 

2) Natural History MuseumIMG_5060IMG_5209

 

3) Buckingham Palace and St James’s Park

IMG_5097FullSizeRender 2

4) London Eye, Big Bang, Tate Modern e London Bridge

6) St Paul’s Cathedral, National Gallery e Trafalgar Square

7)   Piccadilly Circus

8) Oxford Street oxford_street_diagonals_wcc230409_1

9) British Museum

10) Westmister Abbey, Covent Garden e Notting Hill Market

Ovviamente Londra ha da offrire molto ancora, se siete appassionati di Sherlock Holmes o i Beatles vi consiglio di andare a vedere Baker street e Abbey Road ( dove si trovano le famose strisce).

Inoltre per i giovani la vita notturna è perfetta e ricca di posti particolari, tappa obbligata almeno in un pub! ahahahah IMG_5172

Spero di essere stata d’aiuto.

Un bacio e ricordate

“to travel is to live”

CM

 

Dreaming Sevilla (…e il Regno di Dorne)

Ciao a tutti i traveler e travelettes,

avete presente quando scoprite un luogo e dite, ci devo andare! Be a me è successo da poco.  Mi son innamorata di Siviglia (Sevilla in spagnolo).

Se guardate la foto, e vi sembra di averla già vista, non avete tutti i torti l’avete vista di sicuro! Dove?    GAME OF THRONES     (di cui son fan sfegatata)!!!!  Avete presente il Regno di Dorne di Casa Martell ? Esatto proprio lui ! E’ magnifico !!

Quando l’ho scoperto son rimasta meravigliata dai Reales Alcàzares (fortezze reali), cortili e palazzi stupendi per non parlare delle piazze e dei giardini tipici dell’Andalusia. Son rimasta stupita dalla bellezza di Plaza de España stile rinascimentale-barocca, ricca e colorata (non per altro, la sua bellezza la possiamo trovare in film come Il dittatore, Lawrence di arabia, Star Wars – L’attacco dei cloni e Il vento e i leoni),  dalla Cattedrale, la più grande cattedrale gotica del MONDO e dal Parco di Maria Luisa dal tocco romantico.

Insomma è una città che dal punto di vista architettonico mi affascina moltissimo!

Spero di andarci presto per poter raccontare di più 🙂

Un bacione e ricordate

“to travel is to live”

CM

Instagram: cuoretravel

1404290796_Game-of-Thrones-Dorne-750x400

space-825551_1920andalusia-738307_1920

Cosa fare in 3 giorni a Parigi e Hotel degli Orrori

Ciao a tutti i traveler e travelettes =)

Oggi vi voglio parlare di come ho trascorso 3 giorni a Parigi, magari se avete in programma di andarci e volete qualche idea su come organizzarvi le giornate spero di esservi utile.

Partiamo dall’aereo, io son partita con Ryanair (volo pagato pochissimo circa 30-40 € andata e ritorno) e son arrivata all’aeroporto di Beauvais Tillé (dista circa un ora e mezza da Parigi), dopodiché ho preso il pullman che porta in centro a Parigi (ci son circa ogni 20-30 min dopo l’orario di arrivo dei voli) più precisamente a Porte Maillot  vicino al Palazzo dei Congressi di Parigi, posizione abbastanza comoda e vicina alla metro. Nota negativa? Il prezzo del biglietto, più di 15 €! Quindi andata e ritorno preparatevi a sborsare circa 30, mi è costato quanto il volo ! Però se riuscite a risparmiare molto sul volo risulta più conveniente. Inoltre vi conviene prenderlo on-line perché costa leggermente di meno rispetto a prenderlo direttamente il giorno ( per maggiori info clicca qui).

Arriviamo al primo giorno. Vi consiglio il primo giorno che non avete pieno di visitare il quartiere di Montmartre, è molto carino soprattutto quando cala la sera e vi potete immergere nel mondo artistico di Parigi. Sacre Coeur, Moulen Rouge, Quartiere degli Artisti, Muro Je t’aime son tappe obbligate.

Il secondo giorno mi son dedicata al Museo del Louvre (gli studenti non pagano), passeggiata nella Senna , visita all’Ile de la Cité dove si trova Notre Dame (vi consiglio anche di salire a vedere la fantastica vista), Giardini di Lussemburgo, Place de la Concorde e alla sera Tour Eiffel (che ritengo sia meglio vedere la sera tutta illuminata se state pochi giorni) e giro nelle vie parigine.

Infine il terzo giorno purtroppo avevo poco tempo (causa anche del fatto che per rendere la navetta per l’aeroporto chiedono di essere a Porte Millot 3 ore prima del volo) quindi ho visitato gli Champs Elysees e i vari negozi e l’Arc de Triomphe, e se volete magari andate a vedere anche la ruota panoramica di Parigi.

Ora vi parlo della mie esperienza orribile dell’hotel, che spero non andrete mai! Beh di sicuro vi posso dire di non prenotare mai se non prima di guardare le recensioni! Ho passato due notti in una topaia, sporca, puzzolente con un bagno in comune per un intero piano per rendere l’idea sembrava di essere in un posto abbandonato. Va beh per il prezzo che aveva me lo son fatta andare bene!

E voi cosa fareste in 3 giorni ?

un bacione e ricordate

”to travel is to live”

CM

BENVENUTI + Ostelli a Madrid

Ciao a tutti i traveler e travelettes, mi chiamo Carolina, ho 23 anni e ho il viaggio nel sangue, sì perché sin da quando son piccina che viaggio e amo farlo, tanto che studio economia e management del turismo. Ma come si suol dire ”non si smette mai di imparare”  infatti vorrei, in questo piccolo spazio, confortarmi con voi, dire le mie sulle destinazioni/mete , consigliarvi e anche farmi consigliare e raccontarvi le mie esperienze e magari piccole curiosità di viaggio che ho imparato negli anni.

Come per tutti gli studenti universitari i ”dindini” non son molti, ma vi assicuro che per viaggiare non si necessita di molto, basta sapersi accontentare/adeguare. Siete mai stati in un Ostello ?  Beh se siete stati sempre diffidenti riguardo a questo tipo di struttura ricettiva vi siete persi una grande opportunità, non solo perché potete risparmiare qualche soldo in più ma anche perché potete fare moltissime conoscenze e se soprattutto siete giovani questi Ostelli sono frequentati maggiormente da persone comprese tra i 18-30 anni e vi potete confrontare con persone provenienti da paesi diversi.

Per quanto riguarda la struttura degli Ostelli, avete diverse opzioni di camere, ci sono strutture che permettono anche di stare in camera in 2, 4, 8 e anche di più (ovviamente i prezzi saranno diversi), hanno delle stanze comuni come cucina, spesso ma non sempre anche i bagni, zona relax, zona giochi ecc…

Queste strutture spesso offrono anche piccoli tour della città (come è successo a me) e/o organizzano eventi e giochi (culinari o culturali)  spesso gratuiti per quelli che alloggiano e permettono di conoscere sia la cultura e le usanze del luogo ma anche di conoscere le altre persone che alloggiano come noi nel ostello.

La mia prima esperienza è stata a Madrid lo scorso anno, con la mia amica mentre eravamo in Erasmus in Spagna in un altra città (presto vi racconterò più approfonditamente) abbiamo deciso di visitare la capitale e di alloggiare in un ostello di nome Las Musas Hostel durante il nostro soggiorno (vi metto il link), che dire a parte che ci siamo trovate benissimo, era gestito da giovani, i prezzi era giustissimi, c’erano tante attività (noi abbiamo usufruito del tour della città dando una piccola offerta per la guida) era in una zona vicina a la Plaza Puerta del Sol (quella col orso per intenderci)e soprattutto era pulitissimo !!!

Facendo una ricerca su booking.com ho notato che se volete andare a Madrid c’è una vasta offerta di Ostelli a prezzi bassissimi e oltretutto molti son molto belli, non si direbbe che non sono alberghi!!! Vi lascio i link per dare una occhiata se avete intenzione di visitare Madrid 😉

Spero di essere stata d’aiuto per qualcuno, e se volete raccontarmi la vostra esperienza o se non siete d’accordo o semplicemente volete farmi delle domande sono a vostra completa disposizione.

un bacione e ricordate

”to travel is to live”

CM

email : cuoretravel@gmail.com

instagram: cuoretravel Continua a leggere